Fiducia: elemento essenziale nella sequela

La fiducia è elemento essenziale nella sequela. Ieri, nel Vangelo, era ben detto, con grande semplicità e schiettezza: chi mette mano all’aratro e poi si volge indietro non è degno di Cristo.

Questa locuzione è un modo evangelico per spiegarci la fiducia.

Chi dice al contadino che i suoi sforzi saranno ripagati? Chi a lui garantisce che la messe dei mesi a venire gli farà guadagnare qualcosa?

Se si ha fiducia, si continua a lavorare, si continua a seguire il Maestro di Galilea, sebbene non si sia certi dei risultati.

I risultati non competono a noi discepoli. Se seguiamo il Suo Vangelo, bisogna che attendiamo la Sua volontà di palesare i frutti.

Non sempre frutteranno a tempi a noi congeniali, non sempre saranno della mole sperata…

È la sfida della fede, dell’abbandonarsi a qualcun Altro, senza sapere quale direzione si stia prendendo, ma osservando solo delle orme a pochi centimetri di distanza.

Un grande Beato dello scorso secolo, Don Giacomo Alberione, si definì in un suo scritto quale ‘semicieco’, intendendosi in tal modo pressoché all’oscuro del volere di Dio. Ne vedeva nondimeno alcune Sue orme, come descrivevo precedentemente.

La fiducia di chi deve tendere la mano per toccare il mantello del Maestro e comprenderne la direzione.

È molto difficile tutto ciò e non bastano queste poche righe per capire pienamente.

Si naviga a vista, come si suol dire, ma si sa bene Chi sia Colui che detiene il timone.

Grazie mille,

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...