Bruno Barbieri e umiltà q.b.

Bruno Barbieri_umiltà q.b.

Non mi capita spesso di guardare la TV del pomeriggio: reputo grosso modo sterili certe chiacchiere da talk post-pranzo.

Stavolta ho dovuto ricredermi, a motivo del fatto che, in un notissimo programma Rai, ho potuto assistere all’intervista a Bruno Barbieri, chef dal volto empatico e sempre pronto all’autoironia.

Si trattava di una sorta di foto-intervista: espediente caro alle trasmissioni del genere. Il Bruno di ‘4 Hotel’ non è andato molto sul sentimentale, ma è stato nondimeno abbastanza genuino.

Genuino al punto di parlare della sua dedizione personale in una maniera talmente semplice, da far trasparire tutta l’umiltà tenuta in 40 anni di lavoro.

Un’umiltà q.b., direbbero i cuochi, che lo ha visto ‘silenzioso’ nelle navi da crociera americane, «silenzioso», aggettivo usato dallo chef, a fianco dei più grandi cuochi di oggi e di ieri, ‘silenzioso’ nel prendere sul serio i suoi sogni.

Per mettersi in gioco serve umiltà. Per credere in se stessi serve umiltà. Due frasi che logicamente farebbero a cazzotti: non è così.

Quando sai di saper fare o di poter imparare a fare qualcosa, non manchi di umiltà. Schernirsi non serve a nulla: soltanto ad una umiliazione inutile.

Bruno Barbieri, in pochissime battute e in pochi minuti, ha palesato all’Italia tutto questo.

Alcuni direbbero: ‘tutto qui?’… Beh, umiltà significa accettare il fallimento (per crescere) e, nello stesso tempo, credere nelle capacità proprie atte al raggiungimento di un determinato obiettivo.

A poco meno di 18 anni (nel 1979) Barbieri ha creduto nelle sue qualità, è volato oltreoceano, convinto che avrebbe potuto imparare la nouvelle cuisine (così si usava dire a quel tempo), convinto altresì «che un giorno sarebbe arrivato il suo momento».

Umiltà significa dunque l’aver coraggio di saper passare dalle asperità per poter giungere alle stelle, seppur si tratti delle Michelin!

A presto,

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...