Europa sei cristiana, ti piaccia o no.

Da tutte le parti fioccano commenti social, parole di cordoglio, riflessioni sul futuro. Notre Dame ha perso buona parte del suo patrimonio, soprattutto il suo tetto, che gli architetti di Francia solevano definire la foresta, la forêt, per via dell’intricato gioco di travi risalenti al XII secolo.

Io non sono qui a scrivere le medesime cose, ma, in questo martedì Santo, manifesto il pensiero del teologo e blogger.

Non molto tempo fa, un Papa ora Santo, Giovanni Paolo II, echeggiava, con voce volutamente lasciatagli ovattata, alle radici ebraico-cristiane dell’Unione Europea sempre più unentesi.

Radici ebraico-cristiane… Che significano?

Lo hanno detto e scritto alcuni in queste ore: valori (non abbiate paura: ogni tanto bisogna nominarli), cultura, tradizioni civili, culturali e folkloristiche, ermeneutica della legislazione (se abbiamo un diritto romano-barbarico lo dobbiamo al diritto canonico) e senso del bel vivere.

Questa mia riflessione giunge dalla visione di questo fotogramma dell’emittente France24, che riporto appena sotto.

Traduco il titolo e sottopancia: ‘Incendio di Notre Dame di Parigi. Salvate la Corona di Spine e la tunica di San Luigi‘.

Piccolo appunto: la ‘laicissima’ Francia che si prende cruccio per delle reliquie? Parbleu!

Sul significato laico di unità nazionale della Cattedrale dell’Île de la Cité tutti i francesi concordano, mi pare d’aver capito. Sulle reliquie? Allora le hanno a cuore… E, dal momento che non sono indifferenti a elementi che richiamano la fede, sotto sotto non son forse tanto più ‘laicissimi’. Si riscoprono figli di uomini e donne che han pregato per secoli il ‘Je vous salue, Marie’ (l’Ave Maria).

La stessa preghiera che giovani cristiani parigini hanno recitato e intonato col canto dagli argini opposti all’Isola della Città, tra le lacrime e pieni di fede.

I nostri simboli più cari richiamano alla fede dei nostri padri, punto. Fatevene una ragione, cari quasi-laici europeisti sradicati.

Dalla Germania alla Spagna non v’è almeno un luogo che non richiami all’unità nazionale e al cristianesimo in egual misura. Io una domandina me la porrei, come Marzullo, rispondendomi con le parole di San Giovanni Paolo II (cercarle un po’ su internet).

In questo martedì della Settimana Santa, io ho già detto troppo…

Buona giornata,

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...