Il ‘Padre misericordioso’ e l’esperienza di ognuno di noi

Vangelo IV Domenica di Quaresima, Anno C, 31 marzo 2019

La parabola evangelica di questa quarta Domenica di Quaresima, Anno C, è prettamente di Luca – solo egli tra gli evangelisti la riporta -, nonché conosciutissima.

La parabola del Padre Misericordioso o del Figliol prodigo, dipende ove si ponga l’accento nella narrazione, parlerebbe da sola, con le sue innumerevoli sfumature.

Nondimeno, un brano così ricco, non può non andare al cuore di ogni esperienza umana: il fallimento.

Il figlio parte, chiede in anticipo ciò che gli spetta, non curante degli altri e di se stesso. Segue l’istinto, non sapendo ancora che la libertà va sempre di pari passo con la responsabilità.

È forte agli occhi degli uomini e si sente tale; è già in cammino verso il fallimento e non lo sa.

Chi non guarda che al proprio interesse, prima o poi farà i conti con le sue sole poche forze a disposizione. Qui sta l’esperienza del fallimento.

Quando si va a senso unico, come il figlio appena ricevuta l’eredità, non vi è più nessuno alla quale additare la causa dei propri insuccessi. Si è soli, con la sete e la fame proprie di chi cerca se stesso nelle scelte avventate e ‘falsamente’ liberanti.

Il figlio rimasto in casa col Padre avrebbe fatto la medesima cosa del fratello, dal momento che dalle sue parole pare trasparire una certa insofferenza al servizio lavorativo presso l’azienda familiare.

Stava presso il Padre col la propria fatica giornaliera ma non col cuore.

In realtà entrambi i fratelli non avevano mai conosciuto esperienza di fallimento e vero carattere del proprio Padre. Carattere benigno e misericordioso.

È l’esperienza che facciamo di noi stessi e di Dio. Pochi ammettono di essere fallimentari, come lo siamo tutti; pochi capiscono che la fede non è ritualità, ma incontro con Chi apre i nostri occhi ad un amore lontano dal possesso e dalle rivendicazioni basate sul giudizio opprimente.

Buona continuazione di Quaresima.

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...