La relazione ai tempi dell’algoritmo. Agire da cristiani.

Tutta una vita segnata dai likes o meno. Tutti sull’equilibrio di un algoritmo ballerino e autocefalo, direi ‘dittatoriale’.

È la condizione contemporanea, alla quale anche noi, uomini di fede, credenti e aperti al prossimo (almeno sulla carta) non sfuggiamo.

Triste. Molto triste.

Stiamo lì, sotto l’egida indiscussa di un pensiero che deve, obbligatoriamente (!) scagliarsi con forza nei feed, nelle bacheche di chi a noi interessa o vogliamo ci degni d’interesse.

Una accozzaglia poco evangelica e poco vigile di quali siano le esigenze vere dell’essere umano.

L’uomo è in cerca continua di prossimità: nella Genesi, poco prima della creazione della donna, Dio si accorge del bisogno dell’uomo che qualcuno che gli stia ‘di fronte’.

Esigenza o espressione più genuina di noi umani?

Espressione più genuina. Senza dubbio.

Un like non significa stare dinanzi a qualcuno pienamente. È tutto un bluff.

Stiamo sui social allo stessa maniera di chi gioca a Poker e non sa barare abilmente, al fine di vincere.

Sapere gestire questi strumenti è, ça va sans dire, più che mai necessario, ma, lo dico da parecchio, non significa ‘relazionarsi’. I social sono vetrine, gestite da un algoritmo sterile, un robot che determina cosa è più cool per noi, spesso a suon di quattrini edulcorati da fotine ammiccanti.

Siamo entrati nel circuito mortifero dei likes a tutti i costi?

Vedo che anche uomini di Chiesa non possono farne a meno.

Lo share evangelizzatore ha la meglio? A volte sì. A 50 anni dal Vaticano II abbiamo preso il dialogo col mondo contemporaneo, quale tuffo indiscriminato nelle storture del medesimo mondo contemporaneo. Dialogare nell’ascolto dei Segni dei Tempi non dovrebbe essere dettato dai likes.

Triste. Molto triste.

Stiamoci dinanzi, in barba all’algoritmo. Felici dei nostri 3 likes, ma sapientemente genuini, come nel disegno di Dio, rinvenibile dal racconto della Genesi.

Buona serata,

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...