Quando fuori fa freddo, riscaldiamo il cuore

Il cielo si incupisce e la pioggia si fa sentire, talvolta copiosa; in alcune zone d’Italia nevica.

Come ogni gennaio, ricordo che si avvicinano i giorni della merla (gli ultimi del mese), il freddo si fa sentire più pungente e ogni nostro contatto con l’esterno potrebbe indebolirci.

Molti senzatetto vivono il maggior degrado e malessere proprio in questo periodo, abbandonati a se stessi… Passate le festività natalizie e smaltiti i panettoni di troppo, pare che non ci si ricordi di loro.

Ci sta una soluzione a tal freddo e a tale indigenza: riscaldare il cuore.

Facebook, Instagram e Whatsapp vengo usati anche e utilmente, per coordinare gli aiuti e saper ove siano i punti di raccolta.

Di cosa si tratta? Di luoghi fisici in cui portare indumenti e vettovaglie.

Molte sono le iniziative sui social, come anche gli avvisi in essi, i quali notificano di ricoveri aperti o ampliati in via eccezionale, date le temperature.

Se sapete usare questi network, talvolta zeppi di volgarità e vacuità varie ed eventuali, rendeteli, e rendiamoli, più umani: un coordinamento può salvare la vita.

Solo a Roma si stima che muoia – causa freddo – un senzatetto ogni tre giorni.

Non lasciamo che il freddo all’esterno smorzi il calore necessario all’interno del nostro cuore.

Attiviamoci!

Grazie mille e buon martedì!

A presto,

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...