Pillole d’arte (cristiana): ‘Il cavaliere azzurro’ di Kandinskij

Di Katia Catalano

Una nuova puntata per parlare del dipinto di Kandinskij, “Il cavaliere azzurro”, che si trova in una collezione privata a Zurigo.

Kandinskij era rimasto colpito dai “Covoni” di Monet e notava nell’impressionismo degli elementi di disgregazione della forma che, se spinti alle loro estreme conseguenze, avrebbero portato all’Astrattismo.

In questo olio del 1903 un cavaliere con il mantello azzurro attraversa, su un cavallo bianco, un prato variopinto nel quale sembra quasi confondersi tra i numerosi tocchi di colore verde e giallo. In alto possiamo vedere un angolo di cielo azzurro incorniciato da una fila di alberi svettanti.

Il pittore amava molto le avventure dei cavalieri medievali, pronti a tutto pur di sconfiggere il male.

Ecco, da questo simbolo di lotta tra bene e male anche l’osservatore può dedurre l’importanza dell’età dello spirito sul materialismo: in poche parole Kandinskij arriva a dire che “il cavallo trascina l’artista con forza e velocità, ma il cavaliere guida il cavallo”, “il talento trascina l’artista, ma l’ artista conduce il talento.”

Per vedere il video della descrizione andate sulla nostra pagina Facebook… cliccando in alto dalla home del sito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...