#VitaEcclesiale: Un tweet @Pontifex per vivere la vita da risorti

Roma, 2 novembre 2018

A fine di questo giorno di Commemorazione dei fedeli defunti, un pensiero sovviene al cuore, un pensiero di Resurrezione.

Il Pontefice, con un tweet, ha dato la più semplice chiave di lettura di questa giornata.

Gesù ha tolto alla morte l’ultima parola: chi crede in Lui sarà trasfigurato dall’amore misericordioso del Padre per una vita eterna e beata“.

Due elementi affiorano da questo ‘cinguettio’ social.

  1. Gesù vince la morte: San Paolo direbbe ‘morte dov’è la tua vittoria?‘. Ecco dove è la nostra più grande speranza; ecco la base dell’annuncio trasmesso dal Papa. Oggi noi  non viviamo con la morte nel cuore, pensando che, chiusi i nostri occhi, tutto finirà: oggi, credendo in Cristo, la nostre vite hanno senso e prendono Vita.
  2. Siamo stati ‘misericordiati’, come direbbe il Pontefice. Tutta questa Vita Nuova, Risorta, ci viene da Colui che ci ha perdonati e ci vuole bene da sempre. Tutto quello che facciamo è donato da Lui, dal Padre, dal suo amore e dalla sua benevolenza. Qualunque attimo della nostra esistenza è donato e pieno di vita: la sua misericordia fa gustare un senso ‘risorto’ a tutti i nostri giorni.

Andando a visitare le tombe dei nostri amati defunti, non facciamo solamente ‘Foscoliana’  memoria: sarebbe riduttivo e triste, nonché malinconico.

Sappiamo che la nostra vita è, e sarà, vitale per la misericordia di Dio, per la Sua Vita.

Buona Resurrezione a tutti!

A presto.

Luca Sc.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...