#SegnideiTempi: Il migrante dove lo metto, dove lo metto non lo so…

Di Luca Sc.

Roma, 4 luglio 2018

Continua la tiritera dei paesi europei. Tutti fratelli, identità comune, pari diritti, agevolazioni economico-fiscali, ma di accogliere con dignità chi traversa il mediterraneo non se ne vuol proprio sapere.

Fin quando è l’Italia, porto d’approdo naturale, siam tutti contenti. Il problema, come anche in una recente intervista ha detto il Papa, non sta nella volontà di accogliere, è chiaro che questo sia un dovere, ma nella vita che realmente e praticamente può promuovere il paese ospite a quanti vengono speranzosi dalla povertà.

Continua il “tira e molla”, sembrando quasi un gioco al ribasso e al “do ut des”…

Che futuro vogliamo per le nostre società? Che racconteremo di positivo ai nostri figli e nipoti? Parleremo forse di individualismo acerbo e inconsistente…

Non c’è volontà d’affrontare seriamente le questioni migratorie.

Tutto poi vien reso ancor più acerbamente mediatico con proclami e nette prese di posizione… siamo alla negazione della pacifica costruzione della buona società.

Cosa determina, dunque, una buona società?

Il sapere quali siano le forze e gli aiuti reciproci a dispozione. Una società non si analizza soltanto dal Prodotto Interno Lordo, bensì anche dalla forza di cooperazione.

Meditiamo gente, meditiamo!

Grazie della pazienza!

A presto,

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...