Rubrica #VangeloDomenicale. 5° Domenica di Quaresima: Cristo è il chicco di grano che profuma di Resurrezione.

Roma, 18 marzo 2018

“Attirerò tutti a me” è il plusvalore di tutte quelle vite spezzate, che hanno una nuova possibilità: le giovani vite di chi crede di non avere futuro e che, grazie a Gesù, comincia a sperare. La vita di chi pensa di non conoscere altro che la sfiducia nelle proprie possibilità, per poi ricredersi degno di un dono.
Di che dono si parla? Del dono della rinascita. Quella che si vede in tutti i sofferenti, di ogni genere e di ogni misura, che, grazie all’incontro con chi ha a sua volta incontrato il Signore, si sono sentiti amati, curati, sostenuti. Si sono sentiti amati da Cristo.
L’esempio evangelico del chicco di grano è eloquentissimo: si tratta del frutto del cambiamento, della fede salda, della carità che si nutre di gioia, oltre il dolore.

Nessuno può toglierci la felicità che nasce dal sentirsi “amati fino al morire”: chi ha assaporato questo legame inscindibile sa di ricevere linfa da Qualcun’Altro.
Non è tutto così automatico: certe fasi della vita sono costellate da sfiducia in un Amico, in Gesù. Non crediamo più in chi ci dà il respiro…
La Quaresima si fa sempre più vicina alla Pasqua, sempre più vicina al vento del proprio cambiamento… Il sole che il illumina il volto di Gesù sta giungendo gagliardo: aspettiamolo con affettuosa certezza. Crediamo con slancio al Signore, a Colui che offre dolcezza ai nostri giorni.
Buon fine Quaresima, cari lettori.

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...