Rubrica #VangeloDelleSolennità: Epifania del Signore. La stella e il sogno…

Roma, 5 gennaio 2017

I Magi si affidano ad una stella e cambiano rotta avvertiti da un sogno. Adorano un bambino e chiedono ad Erode, al cospetto della sua corte, dove Egli si possa esattamente trovare… Non vi sembra che agiscano ingenuamente? Come è possibile? Insomma: sono scienziati…

Beh, mi spiace contraddirvi: hanno una marcia in più; i tre pellegrini ascoltano

Il verbo “ascoltare”, tanto caro al popolo Israelitico  (“sh’ma Israel” è il monito di Dt 6), è pienamente rinvenibile nel loro agire. Stanno da tempo in ascolto, dal momento che, da tempo, stanno in ricerca

L’attitudine a “ricercare” permette la volontà di “ascoltare”.

Ascoltare mette in moto l’attività della ricerca del bene “bello”. 

Un bene che fa prostrare in adorazione, un bene luminoso e rifulgente.

Con la manifestazione della gloria del Signore, con l’Epifania, si esce dall’atmosfera natalizia, per vivere ancor più interiormente, e intensamente, una vita “trasformata” dal Natale. Ascoltare l’annuncio di una Nascita, permette il ricercare le potenzialità della stessa.   

Cominciamo, dunque, con l’ascoltare i nostri desideri più grandi, più elevati…giungeremo da un piccolo Bambino a Betlemme. 

Giungeremo a casa. 

A presto. 

Buona Epifania.

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...