#Quaresima2017. Seconda parola del #QuaresiMix: SILENZIO

Silenzio…strana parola questa settimana.

Hai mai avvertito un silenzio ristoratore? Una pace interiore unita a gioia, proprio mentre le “altre” voci si spegnevano attorno a te?

Il silenzio non significa necessariamente stare zitti: significa mettere a tacere le voci che non ci appartengono.

Fare silenzio è entrare nell’intimità personale non chiedendo nulla a se stessi, ma aspettando solo da Dio la risposta.

Solo con la preghiera (ricordi la prima parola-vitamina?) e la vicinanza ai Sacramenti il silenzio è fruttuoso.

Per ascoltare Qualcuno (in questo caso Dio), bisogna prima porsi in attesa silenziosa: hai mai visto un dialogo in cui i due interlocutori accavallavano le loro parole? Se sì, conviene che rettifichi: sei stato di fronte a due monologhi. 

Silenzio significa non mettere al primo posto le proprie idee, senza l’aver prima ascoltato il pensiero altrui. Questo, di norma, lo si fa per rispetto. In modo simile avviene con Dio: lascia che sia Lui a darti delle idee.

Silenzio significa anche pace e pazienza: quelle “altre” voci che ti ronzano attorno non ti rendono a volte ansioso? Allenati ad un ascolto che prende il suo tempo nel silenzio e non avere fretta.

La parola di oggi va vissuta per essere compresa appieno; ti auguro di viverla in questo tempo quaresimale: il silenzio è infatti uno trai più bei doni del rapporto autentico con Dio.

A mercoledì prossimo con la terza parola-vitamina.

Grazie per l’attenzione.

A presto.

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...