Dalle cattive notizie alla ricerca di senso.

La slavina di cattive notizie pare fagocitarci, in queste giornate invernali, nevose e contrassegnate dalla fioca luce nei ritmi circadiani come anche nel cuore. Si cercano responsabili, si cercano falle negli aiuti, si cerca, insomma, l’errore umano. 

Cosa cerchiamo? In modo plausibile si potrebbe affermare che noi siamo, il più delle volte, alla ricerca di senso. Senso al dolore, senso alla storia, senso alle nostre vite intrise di grigio tram tram quotidiano.

Il riferimento al trascendente ritorna anche nelle testate giornalistiche e noi, forse con immediata superficialità, facciamo semplici calcoli esenti, purtroppo, da variabili.

Il dolore, lo ha detto anche recentemente il Pontefice, desta non poche problematicità al sentire olistico dell’uomo; come cristiani, nondimeno, abbiamo a portare la lieta notizia soprattutto nelle zone d’ombra circostanti. Come? Col testimoniare la vita oltre la morte, il perdono oltre i grandi e piccoli errori, la voglia di ricominciare oltre il disperare. Questo ci appartiene. Non siamo, di certo, chiamati a fare i ridanciani e i pagliacci in qualsiasi circostanza: sarebbe idiozia. Siamo chiamati a guardare in faccia la sofferenza, neutralizzandola col non crogiolarsi in essa. Bisogna guardare alla vita. Si badi bene: parlo ad una sensibilità cristiana, ispirandomi soprattutto all’ultimo tweet @Pontifex: “Offriamo agli uomini e alle donne del nostro tempo narrazioni contrassegnate dalla logica della Buona notizia” (cfr. Messaggio del Santo Padre per la 51° Giornata Mondiale delle Comunicazioni sociali, 24 gennaio 2017).

Buona giornata e a presto.

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...