Vicinanza…soprattutto in tempi di festa.

Roma, 19 novembre 2016.

Comincia lo spasmodico “corri corri” del Natale. Tutti cercano luci sfavillanti, strenne all’ultima moda e addobbi stupefacenti. E poi… La solitudine delle persone si fa più presente; la speranza, che dovrebbe essere annunciata con fortezza soprattutto in questo periodo, sembra sempre più offuscarsi.

Si potrebbe obiettare: “non stanno forse volontari, belle esperienze di vicinanza a chi vive difficoltà?”. Sì, vi stanno, ma tanti vivono la vergogna di chiedere. Misericordia significa anche questo: prevenire la richiesta, essere prossimi contro ogni reticenza. Anche questo resta come bagaglio per l’Anno Santo 2015-2016. Non casulamente il Pontefice, nei suoi ultimi tweet, continua a sottolineare il significato semplice, concreto, fatto di “carne e sangue”, dell’essere testimoni di misericordia.

Sembra lapalissiano scrivere tutto ciò, ma questi piccoli esempi aiutano ad assimilare la novità evangelica, la novità del cuore aperto.

A presto.

Luca Sc.

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...