Commento al Vangelo dell’ultima Domenica del Tempo Ordinario. Cristo Re dell’universo. 20 Novembre 2016. 

​A cura di Antonio L.

Il Vangelo di questa domenica, in cui celebriamo la solennità di Nostro Signore Gesù Cristo re dell’Universo, ci riporta al momento della crocifissione di Gesù. Molti potrebbero intendere la morte di Gesù come la sconfitta del progetto di liberazione di Israele, ma Cristo non è un dominatore di questo mondo, al suo regno di verità e di vita, di santità e di grazia, di giustizia, di amore e di pace saremo ammessi un giorno al termine del nostro pellegrinaggio terreno. Gesù sulla croce continua ad essere tentato, Lui conosce la sua identità e resiste al nemico tacendo e offrendo tutto se stesso per la redenzione dell’universo. Lo tentano i capi del popolo, il popolo, i soldati e uno dei due malfattori. Ma Gesù offre tutto se stesso fino alla fine per il grande amore verso l’uomo. Oggi sarai con me nel paradiso ci fa comprendere come la dimensione di eternità rimandata al futuro dal secondo malfattore che dice a Gesù di ricordarsi di lui nel suo Regno, Cristo la anticipa ad un presente salvifico frutto di una relazione di intimità tra il Creatore  e la creatura. La possibilità di perdono non rimanga solo una ipotesi, ma diventi realtà nella nostra vita. Apri il mio cuore Dio perché ti accolga ogni giorno come Re e mio Salvatore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...