Angelus di Papa Francesco di Domenica 11 Settembre 2016

Si gioisce nel Vangelo di questa Domenica. Così Papa Francesco all'Angelus, chiosando le parabole del capitolo 15 di Luca della liturgia di oggi.

Gioia incontenibile, festa che parte dal cuore del Padre Misericordioso. La festa di Dio, verso chi va a Lui pentito, è intonata a questo anno di giubilo, a questo Giubileo. Con queste simili parole il Pontefice sintetizza ai fedeli radunati in Piazza San Pietro.

Dalla Parabola del Padre Misericordioso, dice Francesco, colpisce il dire del Figlio: "Mi alzerò e andrò da mio Padre". "Dio aspetta sempre" sottolinea il Papa. Dio ci corre incontro, ci perdona . Dio è così: si fa debole nel suo perdono facendosi, pertanto, dimentico del passato. Non rimproveri e durezza, bensì gioia e festa.

"Avete mai pensato che ogni volta che ci avviciniamo al Confessionale c'è gioia e festa in cielo?". La domanda del Pontefice, sulla falsariga di un questionare retorico, è atta a rincuorare i fedeli.

Continua Francesco: "Dio non smette mai di volere il nostro bene anche quando pecchiamo".

Ecco un breve resoconto dell'Angelus di questa Domenica di metà settembre.

A presto.

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...