I giovani devono sognare, non devono vivacchiare.

Anche stasera una piccola riflessione.

Il Santo Padre durante la Veglia al Campus Misericordiae ha esortato più di un milione di giovani presenti, ad essere da pungolo per gli adulti, a creare un mondo migliore, evitando, pertanto, di poltrire sul divano.

Grandissimo apprezzamento per le parole del Pontefice, che sono state intervallate da circa una dozzina di applausi.

Il Santo Padre durante il discorso non esitava a chiedere ai giovani di impegnarsi. Le risposte fragorose riempivano tutto il Campus sito un po’ fuori Cracovia.

Nel corso della veglia tanti sono stati gli spunti per la riflessione: una ragazza che ha fatto esperienza della gioia della conversione, una giovane siriana, un ragazzo del latino-America che ha vissuto il dramma della droga e della prigione, come anche, adesso e soprattutto, la guarigione e la pace dell’ incontro con Cristo.

La GMG 2016 è agli sgoccioli, ma il sentimento di bene che essa promana diviene ora palpabile.

La stampa ha parlato che oggi molti più giovani si dicono atei. Ateo non può dirsi un giovane che ha le vesciche ai piedi per ricercare se stesso; ateo forse, dalla comodità del suo divano, lo sarà chi, fermo nel suo poltrire, vive di autoreferenzialità.

A Dio si può giungere solo pellegrinando verso se stessi e il prossimo. La ricerca del bene per gli altri e per se stessi è la porta di quella misericordia che vive della fede. Lo disse già Papa Giovanni Paolo II, parafrasando in meglio le parole di un noto scrittore: fate della vostra vita un capolavoro! I giovani di oggi, che hanno risposto fragorosamente alle domande del Papa, lo hanno compreso. Magari cadendo di tanto in tanto, ma restando saldi su una progettualità di bene.

Questa nuova generazione che crea ponti tenendosi per mano è il Futuro (con la F maiuscola!), è la ricerca del pellegrinante che si fa cammino quotidiano nello sforzo per una umanità pienamente umana.

A presto.

Luca Sc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...